tradingzone
Non hai trovato quello che volevi? Cercalo con Google!

MACD

Autore: Danieli DanieleAggiornato: 12 marzo 2020

Uno tra i principali Indicatori di Tendenza

Il termine MACD è l'acronimo di "Moving Average Convergence / Divergence" che possiamo tradurre in Media Mobile Convergenza / Divergenza. Si tratta di un indicatore molto apprezzato che ha come obiettivo di evidenziare il trend in atto ovvero una componente del momentum nella dinamica dei prezzi. Sostanzialmente misura il divario tra l'andamento dei prezzi a breve e lungo termine per anticipare i movimenti futuri. Il valore della sua Linea nel concreto viene ricavato effettuando la differenza tra due medie mobili esponenziali (EMA) contraddistinte da diverso intervallo temporale, una lenta ed una veloce. La comparazione tra questa coppia serve a determinare la loro convergenza, quando il valore si approssima a 0, e la divergenza con valori via più positivi o negativi. La curva di Segnale viene poi ricavata effettuando una media esponenziale breve sulla differenza citata, con successiva elaborazione si ottiene l'istogramma a barre che rappresenta, anche visivamente, la parte principale del grafico.

Formule di calcolo
  • Linea MACD = (EMA lenta) - (EMA veloce)
  • Segnale MACD = Media di (Linea MACD)
  • Istogramma MACD = (Linea MACD) - (Segnale MACD)

Molti dei siti dedicati al trading di criptomonete come riferimenti temporali utilizzano la sequenza predefinita di 12-26-9 periodi che individua su timeframe giornalieri una media mobile veloce sugli ultimi 12 giorni, una media mobile lenta sugli ultimi 26 giorni ed infine una media di 9 giorni per ricavare il Segnale dell'indicatore. Non si tratta dell'unica combinazione possibile, alcuni trader preferiscono allargare la forbice che separa le EMA personalizzando la sequenza su grandezze tipo 10-29-9. In mancanza di specifiche esigenze si consiglia in ogni caso di lasciare i valori di default che definiscono già un ottimo compromesso.

MACD, interpretazione in breve

Il grafico che segue ci servirà da esempio con, nella parte superiore, l'andamento del prezzo di una criptomoneta mostrato tramite l'uso delle consuete candele giapponesi mentre nella parte inferiore l'andamento del MACD. Come abbiamo descritto l'indicatore viene costruito in primis facendo la differenza tra due medie mobili esponenziali dei prezzi, EMA12 e EMA26 in figura, ed ottenendo così la Linea principale utilizzata poi per ricavare il Segnale e l'istogramma. L'indicatore consiste dunque di un gruppo di tre elementi che si spostano sopra e sotto la linea dello zero. Tali elementi nei siti di trading vengono inseriti in un grafico separato da quello dei prezzi. L'interpretazione viene riassunta in questi punti:

  • La Linea evidenzia gli impulsi a breve termine che portano al rialzo oppure al ribasso dei prezzi. La sua salita o discesa mostra in altre parole le tendenze di mercato.

  • Il Segnale analizzato da solo opera come conferma del trend di più lungo periodo. Normalmente lo si esamina in modo combinato con la curva della Linea per individuare potenziali inversioni di tendenza e/o punti di acquisto e di vendita.

  • L'istogramma offre una rappresentazione grafica di immediata fruibilità della divergenza e convergenza tra i due elementi precedenti.

Come vedremo in generale si da molta importanza agli incroci tra le curve Linea e di Segnale come pure all'incrocio con l'asse centrale a valore zero, quando cioè il MACD passa da positivo a negativo o viceversa.

Prezzi
MACD
  1. EMA 26
  2. EMA 12
  3. Segnale MACD
  4. Linea MACD
  5. Istogramma MACD

Prima di esplorare come opera l'indicatore nel dettaglio osservate le frecce che uniscono i grafici. Questi marker sono stati aggiunti per mettere in evidenza la diretta relazione tra le curve. In particolare la Linea MACD, qui in colore blu, passa per lo zero in corrispondenza con l'incrocio tra le medie mobili esponenziali del Prezzo con una precisa modalità: attraversa lo zero in direzione dei valori negativi quando la EMA "lenta" a 26 giorni supera la EMA12, specularmente attraversa lo zero in direzione dei valori positivi quando la EMA "veloce" a 12 giorni supera la EMA26. Questi punti registrano impulsi rispettivamente di ribasso o di rialzo nell'andamento dei prezzi.

MACD, come usarlo per fare Trading

Questo indicatore offre una nutrita serie di schemi la cui analisi porta con buona confidenza a comprendere come si sta muovendo in tendenza il mercato, obiettivo ultimo del trader. Vediamo quindi le diverse tecniche di lettura.

Center-line Crossover :

Con il termine si individua l'incrocio della Linea MACD con l'asse di zero centrale nel grafico. E' la tecnica più semplice dovendo individuare un evento di per se ben definito. Come abbiamo illustrato poc'anzi l'attraversamento dello zero avviene quando le EMA12 & 26 dei prezzi assumono uguale valore. L'interpretazione naturale è di un trend in atto di tipo rialzista quando il crossover avviene da valori negativi a positivi, all'opposto un trend in atto di tipo ribassista quando il crossover avviene da valori positivi a negativi. Fate attenzione, abbiamo scritto "trend in atto" soppesando le parole poichè lo schema si dimostra utile per tracciare una conferma nel movimento del prezzo e non tanto del suo momentum, tipicamente giunge cioè in ritardo nel visualizzare quanto accade. Un migliore input su questo fattore viene invece dalla seguente tecnica.

Signal-line Crossover :

Con il termine si individua l'incrocio tra la Linea ed il Segnale MACD. Questo può avvenire a qualsiasi valore, positivo o negativo, e corrisponde all'istante in cui l'istogramma cambia di segno. La lettura di tale schema non risulta immediata poichè le variabili da considerare sono diverse. Per comprenderle ci aiutiamo con l'esempio di figura.

Prezzi
MACD

Abbiamo evidenziato con le frecce verticali i punti di incrocio. Come osservate tali eventi possono venire interpretati come momenti dove è buona norma comprare, nel caso la Linea MACD si incroci verso l'alto superando la curva di Segnale, oppure come momenti dove è buona norma vendere, nel caso la Linea si incroci verso il basso andando sotto la curva di Segnale. Nel primo caso abbiamo un crossover di tipo "bullish" mentre nel secondo di tipo "bearish". Pur nei limiti dell'esempio, che semplifica un quadro reale, risulta chiaro che qualora gli input dell'indicatore siano coretti vi è un guadagno dalle operazioni.

Naturalmente non va dimenticato che vi possono essere falsi segnali. Allo stesso modo in fase laterale, con valori della criptovaluta grossomodo stabili, l'avvicinarsi delle curve od anche il loro incrocio ha minore significato. Inoltre se la Linea MACD si trova stabilmente in zona positiva ci troviamo di fronte ad una tendenza rialzista e gli eventuali incroci al ribasso se rimangono distanti dallo zero centrale non segnalano probabilmente una inversione nel trend quanto un breve ritracciamento od una momentanea pausa nella tendenza generale. In maniera speculare vale la medesima considerazione se la Linea si trova stabilmente in zona negativa e ci troviamo di fronte ad una tendenza ribassista qualora gli eventuali incroci al rialzo rimangono distanti dallo zero centrale.

Una attenta valutazione in tali circostanze è d'obbligo, utile si dimostra analizzare la velocità con la quale ci si avvicina al crossover per apprezzarne la forza.

Divergenze :

Osservando i grafici precedenti si constata che all'oscillazione dei prezzi segue, in condizioni di trend consolidato, una corrispondente oscillazione nell'indicatore. Viene replicata cioè la direzione dei valori minimi e massimi dei tracciati, se il prezzo ha minimi crescenti nel tempo lo stesso accade nel MACD ad esempio. Vi sono fasi in cui però non si registra questo comportamento, si parla allora di "divergenze" in quanto prezzi ed indicatore esibiscono direzioni opposte. Solitamente tali eventi vengono interpretati come una perdita nella forza del trend in atto, possibile anticipazione di una inversione di tendenza. Chiaramente per i trader è importante riconoscere questi schemi che descriviamo a seguire.

Divergenza positiva :

Lo schema si presenta con minimi decrescenti nell'andamento del prezzo a cui corrispondono minimi crescenti nella Linea MACD dell'indicatore. Viene segnalato così un cambiamento nel trend che si inverte divenendo rialzista, una divergenza "bullish" in altri termini. Notate dalle curve come i picchi vanno esaminati e posti in relazione creando delle rette che idealmente li congiungono. Si tratta di una configurazione utile per individuale il momento opportuno per comprare, prima che i prezzi risalgano.

Prezzi
MACD

Risulta utile aggiungere una considerazione di natura pratica: solitamente si cerca questo schema guardando l'andamento dei prezzi da una parte e la Linea MACD dall'altra, taluni preferiscono invece riferirsi all'Istogramma invece che alla Linea dell'indicatore. Le divergenze assumono uguale valenza in entrambi i casi ma si rendono manifeste in forme diverse.

Divergenza negativa :

Lo schema si presenta con massimi crescenti nell'andamento del prezzo a cui corrispondono massimi decrescenti nella Linea MACD dell'indicatore. Questo segnale indica un cambiamento nel trend che si inverte divenendo ribassista, una divergenza "bearish" detto con altra parola. Come in precedenza notate dalle curve che i picchi vengono posti in relazione disegnando delle linee dritte che idealmente li congiungono. Si tratta di una configurazione utile per individuale il momento opportuno per vendere, prima che il prezzo perda in valore.

Prezzi
MACD

Vale naturalmente anche in questo caso la considerazione sull'opzione di cercare lo schema guardando la Linea oppure l'Istogramma dell'indicatore. Essendo le divergenze positive e negative tra le chiavi di lettura più caratteristiche nell'uso del MACD si consiglia di famigliarizzare con i grafici di questo tipo.

MACD, perchè usarlo

I trader apprezzano questo indicatore in virtù della sua capacità di offrire una nutrita serie di schemi di facile lettura e di buona affidabilità. Di fatto reagisce ai cambiamenti di prezzo a breve termine mentre l'esame di tutte le sue componenti, Linea / Segnale / Istogramma, ne estende l'impiego pure su scala a medio termine.

MACD, perchè non usarlo

Quando l'andamento dei prezzi è laterale, oscilla cioè da tempo attorno agli stessi valori senza manifestare un trend, l'indicatore perde di efficacia. Visualizzare le divergenze in tali fasi non trova sostanzialmente alcuna utilità, in mancanza di picchi minimi e/o massimi ben definiti si deve escludere queste configurazioni dalle proprie analisi. Per i crossover vale parzialmente lo stesso discorso, vi sono comunque situazioni in cui il loro esame restituisce informazioni utili. E' tuttavia d'obbligo fare molta attenzione, si richiede dal trader una buona esperienza senza la quale anche gli incroci non rappresentano momenti cui affidare significato.

MACD, abbinarlo ad altri indicatori

Pure essendo uno strumento di buona efficacia il MACD si avvantaggia nell'essere affiancato da almeno un altro indicatore. Affinchè si possa prendere una avveduta decisione su comprare / vendere nella pratica del trading infatti si deve afferrare al meglio l'azione del prezzo. Oltre ad un indicatore di tendenza avere dinanzi un ulteriore registro di lettura, tipicamente di volatilità, rende maggiormente obiettiva ogni decisione. L'associazione più diffusa è con le Bande di Bollinger oppure con l'indice RSI, quest'ultimo ha delle affinità con il MACD e viene usato nel duplice ruolo di conferma e misura delle dinamiche in atto nel prezzo.

MACD, riepilogo delle caratteristiche

Gli aspetti operativi e di utilizzo del MACD su infografica

Note


  1. Link per i nostri vicini di lingua slovena:
    https://sl.wikipedia.org/ MACD

Lascia un commento

Il tuo post verrà pubblicato dopo una valutazione da parte della Comunity. Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

TradingZONE.info
Dite agli amici del nostro sito, divulgate
TradingZONE.info
Grazie !

Coin

Top